Scoprire la Valle D'Aosta

Arriva l’inverno: tutti a sciare in Valle d’Aosta

 

La Valle d’Aosta vanta le più alte vette d’Europa ed è una sorta di Eden per gli appassionati di sport invernali che amano la neve naturale e decidono di passare una vacanza sulle Alpi.
400 chilometri di piste da fondo, 400 per lo sci nordico, 700 per la discesa, 10 snowpark e più di 1000 maestri a disposizione di chi vuole imparare a sciare o migliorare la propria tecnica.
Le montagne valdostane sono il luogo ideale per gli amanti dello sci alpinismo, sci escursionismo, il free ride, il kite surf e lo snow board.

sciare in valle d'aosta
I comprensori sciistici più importanti sono senz’altro quelli che fanno riferimento alle grandi cime:

1. Cervinia (comprensorio Breuil-Cervinia Valtournenche Zermatt)
Ai piedi del corno roccioso del Cervino, che da 4.478 metri domina tutto il mondo sottostante, il comprensorio sciistico di Cervinia è uno dei migliori d’Europa, una località dove – tra l’altro – è stata scritta la storia dell’Alpinismo Italiano.
Da qui, collegamenti con gli impianti di Zermatt in Svizzera e uno dei più bei panorami delle Alpi: quello che si gode dal ghiacciaio del Plateau Rosa, a 3.408 metri d’altitudine.

Panorama da Plateau Rosa

Panorama da Plateau Rosa – Foto di Ettore Personnettaz

Tra le varie piste merita una menzione speciale la pista Ventina che, con i suoi 1.400 metri di dislivello pieni di curve, muri e cambi di pendenza, rappresenta una delle mete più ambite della zona.
Lungo le piste 26 e 27 del comprensorio c’è anche l’Indian Park, uno degli snowpark più lunghi d’Europa.

2. Monterosa Ski
Moltissime le stazioni sciistiche di questo comprensorio, Champoluc e Gressoney La Trinitè le più famose, tutte fruibili con un unico biglietto. Terra ideale per gli amanti del fuoripista, l’area del Monterosa offre la possibilità di godere di un paesaggio montano molto variegato e affascinante (in Val d’Ayas e nella Valle del Lys soprattutto) a breve distanza dal Piemonte e dalle pianure.
Il territorio qui è costellato di rifugi storici, come la Capanna Margherita, così chiamata perché la Regina Margherita vi pernottò nel 1893, anno dell’inaugurazione. È l’osservatorio più alto d’Europa, posizionato sulla Punta Gnifetti (4.556m): un luogo che lascia a bocca aperta.

capanna margherita monte rosa
Per gli amanti della natura e dei paesaggi montani, lo sci alpinismo offre percorsi suggestivi nel circondario di Alagna fino al Colle di Zube, verso la Valle Perduta e lungo i Piani di Verra.
La possibilità di praticare sport invernali ad alti livelli si mescola qui con l’opportunità di entrare in contatto con la cultura Walser.
Per gli appassionati di snowboard c’è un bel tracciato di boardercross per cimentarsi e allenarsi.

Gressoney La Trinitè - Zube

Gressoney La Trinitè – Zube

3. Courmayeur-Mont Blanc
Il Re delle Alpi, il Monte Bianco, è un punto di riferimento per tutti, ma soprattutto per gli amanti dello sci da fondo, del free ride e dello sci alpinismo. Per chi pratica questa disciplina, la Valleé Blanche è infatti una meta imperdibile, consigliabile però solo a veri esperti affiancati dalle ottime guide della zona.
Grazie alle Funivie del Monte Bianco, da Courmayeur – località più glamour della Valle d’Aosta – è possibile arrivare al punto panoramico più importante delle Alpi. Dalla località La Palud si arriva a Le Pavillon (2.173 m), dove ci si può concedere una prima sosta accanto all’oasi naturalistica del Mont Frety e al giardino botanico alpino Saussurea. Dal Pavillon si prende poi il secondo troncone della funivia che porta al Rifugio Torino (3.375 m) dove, da due terrazze e dal sentiero dei Giganti, si gode la vista a 360° sui 4000 delle Alpi: Monte Bianco, Cervino, Monte Rosa e Gran Paradiso.

Tuttavia, esistono molti altri luoghi rinomati, come La Thuile, a ridosso del Piccolo San Bernardo, che vanta molte leggende, origini antichissime (si parla di civiltà preceltiche) e una tradizione sciistica autorevole, una scuola tra le più prestigiose e una comunità molto attiva nell’organizzazione di attività legate alla neve e alle vacanze invernali.
Pila gode invece di un flusso turistico legato soprattutto a uno degli snowpark più belli d’Italia, il Pila Freestyle (o Area Effe) dove famiglie e bambini possono scoprire un mondo spassoso e sano in cui trascorrere le giornate, prendendo dimestichezza con i divertimenti sulla neve.

Scegliete le strutture Slow Holiday più vicine al comprensorio sciistico da voi prescelto e buona neve!

 

crevacol sci

Crevacol


[English Translation]

The Aosta Valley boasts the highest peaks in Europe and is a sort of Eden for winter sports’ enthusiasts who love the natural snow and decide to spend a vacation on the Alps.
400 kilometers of cross-country trails, 400 for Nordic skiing, 700 for downhill, 10 snow parks and more than 1000 teachers available to anyone who wants to learn to ski or improve their technique.
The Aosta Valley’s mountains are the perfect place for lovers of ski mountaineering, ski touring, free ride, kite surfing and snowboarding.
The most important ski areas are certainly the ones of the highest peaks:

1. Cervinia (Breuil-Cervinia Valtournenche Zermatt )
At the foot of the Matterhorn’s rocky horn, which dominates the world below from its 4,478 meters, Cervinia’s ski resort is one of the best in Europe, a place where – among other things – it was written Italian alpinism’s history.
Here, links with the Zermatt ski area in Switzerland and one of the most beautiful Alpine skylines: the one that can be enjoyed from the Plateau Rosa glacier, at 3,408 meters above sea level.
Among the many tracks available, the one that deserves a special mention is the Ventina track that, with its 1,400 meters of altitude gap full of curves, walls and elevation changes, is one of the most popular destinations in the area.
Along the tracks 26 and 27 of the ski area there is also the Indian Park, one of Europe’s longest snowpark.

2. Monterosa Ski
Many ski resorts in this area, Champoluc and Gressoney La Trinité the most famous, all accessible with a single ticket. Ideal district for off-piste lovers, the Monterosa ski area offers the opportunity to enjoy very different mountain landscapes (especially in the Ayas and Lys Valleys) at short distance from Piedmont region and the plains.
The territory here is dotted with historic refuges, as the Margherita Hut, named in this way because Queen Margherita spent one night there in 1893, the year of the inauguration. It is the highest observatory in Europe, positioned on Signalkuppe (4.556m): a place that leaves you speechless.
For the lovers of nature and wild mountain landscapes, alpine skiing offers trails in the picturesque Alagna district up to Colle di Zube, towards the Lost Valley and along the Verra’s plains.
The opportunity to practice winter sports at a high level is mixed here with the possibility to get in touch with the Walser culture.
For snowboarders there is a nice boardercross track to try and train.

3. Courmayeur-Mont Blanc
King of the Alps, the Mont Blanc is a reference point for everyone, but especially for those who love cross-country skiing, the free ride and ski mountaineering. For those who practice this discipline, the Valleé Blanche is indeed a must-see, but recommended only for real experts accompanied by the excellent local guides.
Thanks to the Mont Blanc cableway, from Courmayeur – the most glamorous resort of the Aosta Valley – you can get to the most important scenic point of the Alps. From the La Palud you arrive at Le Pavillon (2,173 m), where you can have a first stop near the Mont Frey nature oasis and Saussurea alpine botanical garden.
From Le Pavillon the cableway takes you to the Rifugio Torino (3,375 m) where, from two terraces and from the Path of the Giants, you will enjoy the 360 ° view on the 4000 of the Alps: Mont Blanc, Matterhorn, Monte Rosa and Gran Paradiso.

However, there are many other popular sites, such as La Thuile, near the Piccolo San Bernardo, which boasts many legends, ancient origins (pre-Celtic civilization) and an authoritative skiing tradition, a school of the most prestigious and a very active community that organizes activities related to snow and winter holidays.
On the other side, Pila gets a tourist flow mainly related to one of the most beautiful snow parks in Italy, the Pila Freestyle, where families and children can discover a funny and healthy world to spend their days.

Choose the Slow Holiday hotel closer to the ski area you choose and… have a nice snow!

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s